12 Gennaio 2019

Sono passati quasi tre anni, nel frattempo ho trovato la schiava che meglio interpreta quello che cerco e che desidero, ho messo su casa con lei e sono felice: sono soddisfatto? Certo, si può sempre desiderare di più, ma bisogna anche saper fare i conti con quello che si offre e che si è, con modestia e realismo, la felicità è fatta delle piccole grandi cose di ogni giorno e dei bei ricordi…

 

Riflessione    4 febbraio 2016

Di tanto in tanto si fanno bilanci, si ripensa a quello che si è costruito, si è demolito, si è lasciato da parte.
Io ho sempre costruito molto, con fatica, con puntiglio, per poi in un momento di cambio epocale della mia vita, mettere tutto da parte, non dimenticarlo, questo no, ma lasciarlo in una situazione sospesa di affetto ed abbandono per mancanza di tempo o di voglia, perché la bussola della mia vita ha cambiato direzione.
- E’ avvenuto per la musica rock, di cui conservo quasi 3000 LPS e diverse centinaia di CD ed una cultura profonda ed appassionata per i gruppi più innovativi, specialmente statunitensi degli anni 60/70.
- E’ avvenuto per il cinema, di cui conservo più di 2000 registrazioni VHS da TV o altro media e svariate centinaia di DVD che rivedo sempre con piacere.
- Non pensavo potesse avvenire, ed è invece avvenuto, con il modellismo, di cui conservo un plastico ferroviario in scala N (1:160) in cui ho ricostruito parte delle città americane di San Francisco, San Diego e New York. Ho costruito ponti, viadotti, fabbriche, porti, canali, treni non in commercio, a partire da progetti originali incisi su fogli di polistirolo con il laser.
Parte di questo ampio lavoro di progettazione e realizzazione ingegnosa e microscopica è documentata suo sito fotografico https://www.flickr.com/photos/micheleslot/
Dove si possono ammirare progetti, confronti tra l’originale ed il modello realizzato, fasi di costruzione di modelli, di tutto e di più, quando la passione mi spingeva a creare e documentare, e ricevevo plausi e considerazione dagli appassionati americani.
Tutto questo non è finito, ma si è ibernato quando ho smesso di lavorare ed ho potuto incanalare il mio amore e la mia passione creativa non fuori di me ma dentro me, ritornando alla passione originale e fondamentale del BDSM: sesso e sensualità appassionata applicata all’erotismo reale, da vivere finalmente, da fruire, non da spiare o sognare in un video o una fotografia.
E così mi sono separato dopo tanti anni di matrimonio felice ma senza anima ed un figlio meraviglioso ormai adulto, che ho lasciato in custodia alla madre: me ne sono andato da Milano, mi sono trasferito a Treviso dove credevo (ma conto ancora di riuscire) di trovare l’amore e la passione che cercavo, sbagliando tutto. Ma si sa che sbagliando s’impara ed ho capito che mi debbo accontentare di conoscere tante persone che possano diventare col tempo amici cari e compagni di gioco, e magari se la fortuna non mi volterà del tutto le spalle, riuscirò anche a trovare ciò che cerco prima di morire…
Forse ho sbagliato, avrei dovuto mettere un annuncio, cercare negli States, con la prospettiva di trasferirmi là, dove possono convivere più facilmente l’apertura mentale, il BDSM ed il modellismo, e cercare una compagna di vita che fosse contemporaneamente la mia slave e la mia aiutante nel realizzare i miei sogni modellistici…
Se qualche americana cinquantenne leggesse per sbaglio la mia pagina Facebook trovandola attraverso la ricerca su Google del mio nick "micheleslot" con cui ero molto conosciuto come modellista, potrei invogliarla a contattarmi con il seguente annuncio
(ma se una cinquantenne veneta di mente aperta e sensuale volesse rispondermi ne sarei egualmente entusiasta):

Young sensual and perverse dominant male (elderly only by birthdate), hopelessly straight, fetishist of the body, particularly of the female ass, great lover of spanking (also whips, caning ...) and experienced BDSMer, with a passion for USA model railways , looking for a suitably aged slave, even a novice, to live a life of passion and pleasure at the highest degrees, without time and space limits, willing to relocate if necessary to enjoy the simple things life offers everyday and to enjoy the love a submissive and accomplice person can offer.

Per chi non mastica bene l’inglese lo traduco:
Giovane maschio dominante, sensuale e perverso (anziano solo all’anagrafe), perdutamente etero, feticista del corpo ed in particolare del sedere femminile, grande cultore della verberazione (sculacciata, fruste, caning…) ed esperto BDSMer, con la passione per il modellismo ferroviario USA, cerca slave di età adeguata, anche novizia, per una vita di passione e piacere al massimo grado, senza limiti di tempo e di spazio, disposto a trasferirsi se necessario per godere delle semplici cose che la vita di tutti i giorni e l’amore di una persona affezionata e complice possono offrire.