La sculacciata erotica secondo me.
Sono stato invitato a scrivere qualcosa in un gruppo in cui mi hanno aggiunto: ho scelto di scrivere sulla sculacciata, mia passione da quando ho iniziato la mia carriera da dominante a 23 anni, qualcuno non mi reputa nemmeno un dominante, ma semplicemente uno Spanker, perchè sono molti i giochi che nel tempo ho scartato in quanto li ritengo inutilmente pericolosi, come il controllo del respiro, il clinical e le lame, bisturi e suture, e non sono un appassionato della dominazione mentale, quindi mi sono dedicato soprattutto allo studio della costrizione e dell'uso di ogni strumento verberatorio (vedi la mia pagina dedicata alla verberazione) vista sempre in modo erotico, perchè per me il BDSM è una forma di sessualità regolato solo da sensualità e rispetto per la persona. 
Mi ha certamente aiutato il mio innato feticismo per il corpo ed in particolare per il sedere femminile, per cui la sculacciata è una via obbligata per il piacere complice e condiviso.
(se avete tempo e voglia potete vedere la mia pagina sulla verberazione o consultare i miei articoletti su BLOGabbia pubblicati con lo pseudonimo di Sir Stroke che uso come dominante:


http://www.micheleslot.it/introduzione

http://www.gabbia.com/il_blog_gabbia/perche-la-sculacciata-erotica
http://www.gabbia.com/il_blog_gabbia/il-caning-per-tutti-senza-temere-danni
http://www.gabbia.com/il_blog_gabbia/il-gioco-della-visita-medica


La sculacciata è uno dei punti saldi ed un entry point del BDSM, credo che non ci sia nessun "kinky people" che non si sia misurato almeno una volta in questa attività: è però possibile interpretarla in tante sfumature diverse e sostanzialmente con due diverse modalità, punitiva ed erotica.
Qui non parlerò della modalità punitiva, che può essere interpretata con sadismo, severità Inglese, o altro in base alle ragioni che l'hanno promossa.
Qui parlerò della sculacciata erotica, quella che, a mio parere, è la pratica fondamentale di ogni spanker/spankee.
In America fin dagli anni '80 sono nati club dedicati allo spanking, perchè spesso la sensibilità di un generico dominante non soddisfa il desiderio di una/uno spankee, è troppo grossolana e spesso si preoccupa solo della propria soddisfazione. La sculacciata non è una pratica qualsiasi per uno di noi, è necessaria una preparazione psicologica, il desiderio di provare una forte empatia e sensazioni molto forti che spesso hanno esito nel subspace e nell'orgasmo spontaneo e che perciò non si possono provare con chiunque, ci deve essere tra le parti una conoscenza ed una complicità profonda e probabilmente saranno necessari diversi tentativi per arrivare ad una sensibilità complementare tra spanker e spankee. Chi la subisce sa che proverà un'esperienza non comune, che può essere una regressione all'infanzia o una morbosa sensibilità sessuale, favorite dalla nudità e dalla completa offerta del proprio corpo ad una sensazione crescente stimolata dai colpi, dal rumore, dalla musicalità della cadenza, dal calore della mano dello spanker, dal riscaldamento e dal bruciore della parte, dalla posizione di sottomissione e costrizione, dalla vibrazione che si propaga al sesso ed all'ano, tutto a convergere in una sensazione di eccitazione sopra le righe sino al subspace e/o all'orgasmo improvviso e liberatorio della tensione erotica accumulata.
Da parte di chi la somministra si sperimenterà la completa sensazione di assunzione di potere in modo sensuale e crescente, uno stato di eccitazione a crescere sulle reazioni corporee della spankee, i tremiti, l'arcuarsi della schiena come a seguire la mano ad ogni colpo, nei gemiti facenti eco ad ogni colpo, nell'evidente bagnarsi del sesso della spankee, fino alla squassante vibrazione del corpo della spankee nell'orgasmo e la sua perdita di conoscenza nel subspace da cui solo lo spanker la può risvegliare con una tenera carezza.
Altro discorso sarà l'eventuale aftercare che è più legato al rapporto effettivo (di relazione o semplice gioco) tra spanker e spankee.
Quello che ho tentato di descrivere con povere ed inadeguate parole è una esperienza totalizzante che dà il senso di fare BDSM tra spanker e spankee, e non ci si deve accontentare di meno fino a che non la si è provata. A mio parere è la motivazione profonda di sentirsi spanker o spankee.
E' mia convinzione che tutti gli appassionati di ogni arte verberatoria dovrebbero tendere a provare questa esperienza con la giusta preparazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sculacciataerotica16.JPG
NSI071-KV055.JPG