Sir Stroke:   la masteranza…    10 luglio 2018

 

Sui gruppi Facebook si parla spesso in termini scherzosi del rapporto tra Padrone e schiava indicandolo come “masteranza”, per fare dell’ironia e talvolta per criticare certi atteggiamenti di chi è dominante.

Personalmente sono molto lontano da un contesto D/s tradizionale, sono più vicino ad un contesto SM di semplici pratiche SSC condivise, per il piacere reciproco di Padrone e schiava o di Master e play partner.

Sarebbe carino se qualcuna delle mie schiave di più di 40 anni fa volesse dare la sua testimonianza sui miei “meriti”, per l’epoca davvero straordinari, perché ho sempre indicato la strada della cultura BDSM e dell’autostima della sottomessa, donna capace di essere un intero mondo per un maschio e consapevole della propria forza ed importanza.

Purtroppo non credo che nessuna di loro, anche se avessero l’occasione di frequentare Facebook, avrebbe il desiderio di portare questa testimonianza, perché sono certamente madri e nonne, e valenti sottomesse che portano avanti i miei insegnamenti di modestia e tranquillità, non ambiscono a farsi riconoscere.

La loro testimonianza a tanti anni dal loro apprendistato sarebbe illuminante per molti giovani, di quanto sia importante l’atteggiamento culturale e lo studio, per crescere e saper trarre i migliori risultati dalla pratica del BDSM inteso come espressione della propria sessualità e non semplicemente come hobby superficiale.

Certo a quell’epoca avevo qualche arma di seduzione in più, che avrà anche avuto la sua importanza per essere scelto come Padrone, ma voglio credere che anche allora fosse più la mia preparazione culturale ed il mio modo di fare gentile ed educato a guadagnarmi le simpatie delle mie future schiave. Una cosa che non mi ha certo mai avvantaggiato è sempre stata la mia scarsa capacità economica, ben lontana dal modello di Mr.Grey…

 

michelestorico03
michelestorico02